La posa del cappotto è un elemento basilare per la buona riuscita di un perfetto isolamento. Come abbiamo visto in un articolo precedente, la rapidità di posa è una delle caratteristiche principali da valutare.
Per questo motivo abbiamo realizzato un video che mette a confronto i tempi di posa tra due pannelli isolanti e traspiranti: lana di roccia e Resphira®.

 

Preparazione prima della posa del cappotto

La prima cosa che si evince guardando il video è che per poter posare un cappotto con pannelli in lana di roccia è necessario indossare dispositivi di protezione individuale. L’utilizzo di tuta, mascherina usa e getta, guanti e occhiali protettivi (a marcatura CE) è raccomandato dal Ministero della Salute.
Questo materiale appartiene al gruppo delle Fibre Artificiali Vetrose, per il quale il Ministero stesso ha approvato il documento “Le Fibre Artificiali Vetrose (FAV) – Linee guida per l’applicazione della normativa inerente ai rischi di esposizioni e le misure di prevenzione per la tutela della salute”.

Per quanto riguarda la posa del cappotto con il pannello Resphira® non è necessario utilizzare suddette protezioni, ciò rende l’applicazione più immediata.

 

Fasi di posa del cappotto

Confrontando le varie fasi di lavorazione si nota che per risolvere le irregolarità del cappotto in lana di roccia bisogna applicare uno strato di intonaco rasante di livellamento preliminare. Questo comporta un’operazione in più rispetto ad un cappotto fatto con Resphira®.

 

Smaltimento e stoccaggio

Nella fase di pulizia del cantiere, bisogna prestare attenzione alla fase di confezionamento degli scarti. Questo dipende dal fatto che la lana di roccia è annoverata tra i rifiuti speciali.
Per rimuoverla e successivamente smaltirla nel modo corretto, infatti, è opportuno agire con cautela. Bisogna dotarsi delle opportune precauzioni, delimitare la zona d’azione e stoccare il materiale in appositi sacchi, evitando la dispersione di polveri nell’ambiente.

Resphira® invece, essendo costituito da EPS, è riciclabile e può essere smaltito nella plastica.

 

Considerando i tempi di preparazione, le varie fasi di lavorazione e i tempi di asciugatura, applicare un cappotto con pannelli isolanti traspiranti Resphira® implica un risparmio di tempo pari al 23% rispetto ad un cappotto con pannelli in lana di roccia.

I 7 errori quando scegli un cappotto termico

Scopri i 7 ERRORI più GRAVI che commette chi sceglie un cappotto termico per la propria abitazione