Quando si vuole fare una scelta importante che riguarda dei beni essenziali, come decidere di investire sul cappotto isolante per la tua abitazione, non è facile prendere delle decisioni. È normale in questa fase essere indecisi e aver paura di commettere qualche errore.

Per fare una scelta sicura, quindi, è fondamentale porre attenzione a molti aspetti e capire cosa si desidera ottenere o cosa si vuole evitare da un isolamento a cappotto.

Quando si decide di investire sul cappotto per la propria abitazione è necessaria la presenza di un insieme di caratteristiche, le cui principali sono:

  • buon potere isolante
  • buon tasso di traspirazione
  • eliminazione dei ponti termici
  • rapidità di posa

 

 

Perciò è fondamentale che tu abbia una visione generale, senza prediligere una determinata caratteristica in quanto sarà poi l’insieme delle proprietà che comporrà un cappotto eccellente.

 

 Verificare lo stato delle pareti

Per prima cosa è opportuno verificare lo stato delle pareti della tua casa, per decidere se le pareti richiedono trattamenti preliminari alla posa del cappotto e/o se vi è presenza di umidità o muffe.

Qualora sussistano problemi di umidità e muffa, prima di effettuare l’installazione del cappotto sulla tua casa dovrai trattare e risanare i luoghi colpiti.

 

 Scelta dei materiali

La scelta del materiale isolante è la seconda cosa da fare. I pannelli per cappotto possono essere molto diversi tra loro per proprietà e caratteristiche; abbiamo già analizzato in un precedente post come effettuare la scelta.
Scelto il pannello più indicato alle mie esigenze e alle caratteristiche della mia abitazione, si abbineranno determinati prodotti allo scopo di sfruttare al meglio le sue caratteristiche.

Qualora abbinassi una precisa tipologia di pannello isolante per cappotto con prodotti non compatibili, il tuo investimento potrebbe risultare meno remunerativo in quanto non riuscirai a trarre i benefici da te desiderati. Molte volte l’abbinamento scorretto avviene perché si effettua la scelta del pannello e dei materiali preoccupandosi solo del loro costo.

È importante quindi investire sul cappotto scegliendo prodotti adeguati e compatibili perché, essendo materiali da applicare sull’edificio, se abbinati male potrebbero provocare inconvenienti più o meno gravi alle pareti e soprattutto l’insorgere di fenomeni nocivi per te e i tuoi familiari (per es. muffa dovuta a scarso isolamento o bassa traspirazione).

Sempre con lo scopo di risparmiare, alcuni scelgono di applicare differenti prodotti sulla stessa facciata, limitando quelli più performanti al minimo indispensabile. Così facendo il risultato complessivo può non essere soddisfacente poiché i materiali non riusciranno a combinarsi adeguatamente, creando tensioni in facciata o zone con diversi comportamenti termo igrometrici.

Acquistando i componenti del “pacchetto cappotto” è importante verificare che siano a norma e in particolare che i pannelli isolanti siano certificati CE-ETICS. Se desiderate ulteriori garanzie, chiedetele: quasi tutti i produttori di materiali sono infatti in grado di fornire una assicurazione sul pacchetto posato. Per quanto riguarda i pacchetti “certificati” non fate confusione: la certificazione implica solo che il pacchetto ha superato dei test di laboratorio. L’assicurazione è un’altra cosa.

 

 Applicatori qualificati

Per garantire la buona riuscita del lavoro, inoltre, è necessario che l’applicatore sappia posare il cappotto a regola d’arte. È quindi opportuno rivolgersi a persone che abbiano seguito dei corsi di qualificazione, ma siccome questi corsi in Italia non sono ancora obbligatori rivolgetevi a ditte con esperienza nella posa dei cappotti. Evitate gli “improvvisati” che la crisi del mercato ha portato nel mondo del cappotto perché un cappotto fatto male è sempre fonte di problemi nel tempo.

 

In conclusione: per una giusta scelta del cappotto informatevi ampiamente su tutti gli argomenti e sulle alternative. Se avete problemi in parete contattate prima dei professionisti per una valutazione sul da farsi. Non basate la scelta del cappotto solo sul fattore “potere isolante” (per quanto sia importante) – né tanto meno sul risparmio, vista l’importanza del lavoro; quando avrete deciso rivolgetevi solo a ditte qualificate per la composizione del pacchetto, la fornitura e posa dei materiali.

I 7 errori quando scegli un cappotto termico

Scopri i 7 ERRORI più GRAVI che commette chi sceglie un cappotto termico per la propria abitazione