Una delle soluzioni proposte per risolvere i problemi di umidità e muffa in casa è l’applicazione del cappotto termico. Ma sicuri che applicare il cappotto risolve veramente tutti i problemi di umidità?

La risposta è NO!

La prima cosa da fare quando insorgono problemi di umidità e muffa in casa è di capire che cosa li ha generati. In un precedente articolo “Umidità negli edifici: un avversario da combattere” abbiamo visto che le cause principali dell’umidità sono:

  • condensa
  • infiltrazioni
  • risalita


Che problemi di umidità e muffa può risolvere il cappotto?

Quando si decide di applicare un cappotto termico innanzitutto bisogna valutare lo stato dell’edificio. Se vengono rilevati problemi di infiltrazioni o di umidità da risalita bisognerà analizzarne le cause e trovarne la soluzione con un tecnico. Applicare un cappotto in questi casi sarebbe inutile e potrebbe causare dei danni alla struttura.

Diversamente se si nota umidità e muffa dovute da condensa un grande aiuto è applicare un cappotto termico traspirante.

Le cause principali dell’umidità da condensa sono la presenza di ponti termici e gli sbalzi repentini di temperatura. Applicare un cappotto esterno composto ma materiali traspiranti, permette di far fuoriuscire l’umidità contenuta nel muro, eliminare le discontinuità termiche della parete e proteggere la casa dagli sbalzi termici, prevenendo così la formazione di umidità e muffa.

E’ bene specificare che un’altra causa della presenza di muffa e umidità da condensa è la cattiva “aerazione” dei locali. All’interno di una abitazione viene emessa molta umidità, dovuta ad esempio dalla preparazione del cibo, dalla respirazione, ecc.; è necessario quindi arieggiare correttamente i locali, come indicato nel nostro articolo “la qualità dell’aria in casa“.

Spesso viene commesso l’errore di applicare un cappotto traspirante e di non arieggiare mai i locali incorrendo nel rischio che si formino nuovamente umidità e muffa. Specifichiamo che un cappotto traspirante permette di “smaltire” l’umidità contenuta nel muro, ma non è sufficiente per smaltire tutta l’umidità generata dagli inquilini all’interno dell’abitazione.

Per evitare quindi la formazione di muffa e umidità da condensa è bene isolare termicamente l’abitazione dall’esterno e arieggiare sempre i locali come indicato nell’articolo sopracitato.


I 7 errori quando scegli un cappotto termico

Scopri i 7 ERRORI più GRAVI che commette chi sceglie un cappotto termico per la propria abitazione